Parrocchia Santa Maria del Carmelo

Trieste - Gretta

san francesco d'assisi pastore e martire

  

_ _CATECHESI: ogni venerdì ore 18.45: Verso il Natale con S. Giuseppe. Riflessione-catechesi sul documento del Papa: Patris corde_Carità: portare generi alimentari per i poveri quando partecipi alla Messa (deponili ai piedi dell’altare)_MERCATINO DI NATALE: si terrà da martedì 30 novembre a venerdì 3 dicembre dalle ore 15.00 alle ore 19.00_Visitate il sito della Diocesi;alla domenica il Domenicale di S. Giusto_In questa pagina:spunti per l'attualizzazione e la preghiera_Avvento con il Carmelo: l'infanzia dell'anima_OCDS: testimonianze di vita alla pagina dedicata_ _Nella nostra parrocchia si possono trovare dei libri,tutti inerenti alla spiritualità carmelitana,che fanno bene alla nostra anima_
PRIMA DOMENICA DI AVVENTO
28 novembre 2021


Il brano di Luca che la liturgia ci propone nella prima domenica di Avvento è un breve stralcio di un discorso apocalittico molto più ampio.
Il suo scopo è di assicurare che il Signore è vicino. Si tratta di un dato di fede testimoniato da tutto il Nuovo Testamento: il ritorno del Figlio dell'uomo....leggi tutto

La Corona d'Avvento
Sicuramente tutti voi sanno cos’è una corona d’Avvento e magari ne avete anche una in casa. Ma cosa rappresenta e com’è nata? È un’antica tradizione che ha avuto origine nel Nord d’Europa, precisamente in Scandinavia, ma che negli ultimi anni è entrata con forza nelle nostre comunità cristiane.
Che cos’è la CORONA D’AVVENTO?
La corona dell’Avvento consiste in oggetto circolare rivestito di rami verdi (senza fiori) sul quale vengono collocate quattro candele (il colore viola sarebbe quello più appropriato, tranne che per la terza candela che andrebbe invece rosa). A partire dal 1600 cattolici e protestanti tedeschi iniziarono a usare questo simbolo per rappresentare Gesù, che è la luce venuta nel mondo.
Ma vediamo nel dettaglio la simbologia che racchiude.
La forma circolare: il cerchio non ha principio né fine, è un segno di eternità e di unità; la corona è anche segno di regalità e di vittoria e annuncia che sta per nascere Gesù che è il re che vince le tenebre con la sua luce.
I rami verdi: simboleggiano la speranza e la vita: sta per arrivare il Signore che sconfigge le tenebre la morte.
Le quattro candele: le candele si accendono una per volta durante le quattro domeniche di avvento. Simboleggiano la luce in mezzo alle tenebre: la salvezza portata da Gesù Cristo è la luce per la vita di ogni persona.
I colori: la ghirlanda può essere decorata con tessuti rosso e viola: il rosso sta a simboleggiare l’amore di Gesù, mentre il viola indica penitenza e conversione. Il colore delle candele (tre viola, una rosa) riflette i colori liturgici di questo periodo. Nella liturgia il colore viola indica penitenza, conversione, speranza, attesa e suffragio, si usa nei tempi d’Avvento e di Quaresima. La candela rosa viene accesa la terza domenica di Avvento, detta Gaudete, quando anche il sacerdote indossa paramenti rosa; la domenica Gaudete è la domenica della gioia perché i fedeli sono arrivati a metà dell’Avvento e il Natale è vicino.
Il significato delle QUATTRO CANDELE
Le quattro candele che accenderemo nelle quattro domeniche di Avvento hanno un nome ed un significato peculiari.
La prima candela è detta “del Profeta“, poiché ricorda il profeta Michea, che aveva predetto che il Messia sarebbe nato a Betlemme e simboleggia la speranza.
La seconda candela è detta “di Betlemme“, per ricordare la città in cui è nato il Messia, e simboleggia la chiamata universale alla salvezza.
La terza candela è detta “dei pastori“, i primi che videro ed adorarono il Messia e simboleggia la gioia, da qui il colore rosa.
La quarta candela è detta “degli Angeli“, i primi ad annunciare al mondo la nascita del Messia e a vegliare sulla capanna dove è nato il Salvatore. Simboleggia l’amore.
L’accensione di ciascuna candela indica la progressiva vittoria della Luce sulle tenebre dovuta alla sempre più prossima venuta del Messia.


Avvento con il Carmelo



Per ricevere gli “esercizi spirituali online” iscriviti qui, troverai ogni settimana una proposta carmelitana per vivere alla scuola del Carmelo il tempo dell’Avvento.
C’è il Vangelo della domenica, una riflessione con S. Teresa di G. B. e la grande pedagogista Maria Montessori, una proposta concreta, una preghiera. 


Spunti per l'attualizzazione e la preghiera
1. Il nostro tempo è attraversato da guerre, odio, terrore. Per molti insicurezza e paura sono diventate quotidiane. Anche noi possiamo esserne contagiati in qualche modo. La nostra fede cosa ci dice su quello che succede nel mondo e dentro di noi?
2. Siamo dissipati, ci ubriachiamo, siamo affannati. A volte non ci accorgiamo di esserci allontanati da noi stessi, dal nostro vero bene, dai fratelli e dal Signore.
3. Possiamo sentirci comodi nella nostra casa di questo mondo, ma sappiamo bene che non è definitiva. Molto spesso sperimentiamo il rischio di diventare schiavi di qualche cosa, di qualche persona o anche di noi stessi. Solo il Signore ci rende liberi, per vivere nella verità e fino in fondo la bellezza di questa vita e per aprirci al desiderio dell’incontro definitivo con lui.
4. Vegliare e pregare: sono intrecciati desiderio e attesa, alimentati dalla fede in Gesù, dall’amore per Dio e i fratelli, dalla speranza certa che abbiamo già un posto preparato per noi in Paradiso.


                                  


Avvento in Parrocchia

• Preghiera: ore 6.10 lodi e preghiera personale (dal lunedì al venerdì);
 ore 18.00: S. Messa con vespro.
• Catechesi: ogni venerdì ore 18.45: Verso il Natale con S. Giuseppe.
Riflessione-catechesi sul documento del Papa: Patris corde.
• Carità: portare generi alimentari per i poveri quando partecipi alla Messa
(deponili ai piedi dell’altare).  


APPUNTAMENTI in Diocesi

• Domenica 28 novembre: ore 18.00 in cattedrale Vespri con catechesi del nostro Vescovo.
• Giovedì 2 dicembre: presso Monte Grisa ritiro spirituale per il clero.

Visitate il sito della Diocesi
È ricco di informazioni, approfondimenti e notizie varie. Alla domenica pubblica il Domenicale di S. Giusto, è un settimanale on line che offre articoli sulla vita della diocesi ma anche temi di grande attualità. Sostituisce Vita Nuova che da un anno ha cessato le pubblicazioni.


Articoli/eventi:


PRESEPIO 2020

spiegazione delle vetrate della chiesa

- GREST 2020 : il Giornalino 

- Domenica 24 maggio : il nostro Vescovo Mons. Giampaolo Crepaldi, ha celebrato la Santa Messa  nella nostra parrocchia dedicata alla Madonna del Carmelo. E’ un’iniziativa voluta dal nostro Vescovo di celebrare nel mese di maggio nelle parrocchie dedicate alla Madonna.  Segui l'omelia 

- Lunedì 6 gennaio 2020: Il cammino dei Re Magi è l'immagine del cammino di ogni uomo verso la salvezza "Per incontrare il Signore è necessario uscire dalla propria terra" 

- 8 dicembre 2019:  "In attesa del Mistero", inaugurazione del presepe

- 29 maggio - 2 giugno 2019 Festa della Famiglia


Orari  SS. Messe

Feriali

7:00 - 8:30 - 18:00

Festivi

7:30 - 9:00 - 11:00 - 19:00

Preghiamo insieme

Vi invitiamo a fare click sull' immagine sottostante per pregare insieme a noi.



Grest

"Sarebbe bello se lo facessimo anche noi". Sono le parole di un gruppetto di ragazzi che, qualche anno fa, seguivano con meraviglia i canti ed i balli del Grest. Proposti quasi per caso hanno segnato l'inizio di una svolta, di un nuovo modo di vivere l'estate, ... 
Leggi tutto 

Cenni storici
La prima chiesa dedicata a Maria Decor Carmeli, ricavata da un ambiente della Casa religiosa dei Carmelitani, è stata aperta al culto il 7 novembre 1937...

Leggi tutto